OtticaMacca.com

0932 98 57 30 | 345 4553750 info@otticamacca.com

Menu
Finalmente rivelata la funzione delle nostre ciglia

Finalmente rivelata la funzione delle nostre ciglia

Di In Occhio alla Salute Il 25 ottobre 2016


Vi siete mai chiesti a cosa possano servire le nostre ciglia? Bene, per rispondere a quest’insolita domanda, un team di ricercatori americani ha esaminato gli occhi di quasi due dozzine di mammiferi, in particolari e diversificate condizioni, per scoprire quale fosse la funzione anatomica delle ciglia.

Come testimonia lo studio recentemente pubblicato sul Journal of the Royal Society Interface, il team di scienziati è riuscito a capire che esiste un rapporto tra lunghezza delle ciglia e la grandezza degli occhi: tale proporzione è costante in tutti i mammiferi e sembra che sia stata mantenuta nei processi evolutivi affinché ogni individuo potesse minimizzare la ventilazione subita dagli occhi.

Infatti è stato scoperto che l’accesso di troppa aria sul globo oculare potrebbe produrre conseguenze indesiderate per specie come la nostra, in quanto si aumentano l’evaporazione e il rischio che si possano depositare polveri irritanti. Occorre ricordare che tutti i mammiferi hanno gli occhi umidi e le correnti d’aria sono da considerare come un vero e proprio nemico dell’umidità, comportando un rapido aumento della secchezza su tutto il globo oculare.

Il team di ricercatori, analizzando 22 specie di mammiferi di dimensioni estremamente diverse, è arrivato alla conclusione che la lunghezza delle ciglia è invariabilmente pari ad un terzo di quella dell’occhio, si tratti di un piccolo porcospino o di una gigantesca giraffa.

I test effettuati hanno documentato come la capacità di mantenere l’umidità dell’occhio migliorasse all’aumentare della lunghezza delle ciglia, fino al raggiungimento della soglia ideale. Inizialmente gli studiosi hanno ipotizzato che ciglia sempre più lunghe avrebbero saputo prevenire meglio l’evaporazione, ma in realtà è stato comprovato che all’aumentare della lunghezza delle ciglia corrisponde, invece, un irregolare incremento del tasso di evaporazione.

La lunghezza ottimale, manco a dirlo, è quindi proprio un terzo di quella degli occhi. Ed ecco svelata la funzione di quest’importantissimo apparato protettivo per i nostri occhi!


powered by Zero Comunicazione Integrata